BUONA PASQUA 2011

DIOCESI DI CIVITA CASTELLANA

Terminata la consegna alle famiglie della Lettera Pastorale del Vescovo.

L’augurio per tutti: innescare circuiti virtuosi


Buona Pasqua e buon lavoro a tutti

nel segno della benedizione che ci viene dal Signore


Cari amici, avete avuto bisogno di un supplemento straordinario di pazienza per arrivare alla fine di

queste pagine.

Un testo veramente eccessivo, se si fosse trattato semplicemente di una Lettera Pastorale per la

Quaresima.

Ma, come ci siamo detti fin dall’inizio, queste pagine vorrebbero fornire l’occasione e gli strumenti

per un processo di discernimento spirituale e pastorale, in continuità con le indicazioni delle sette lettere

contenute in Apocalisse 2-3.

Al loro testo e al successivo commento sono state aggiunte tracce di riflessione e di confronto per

collegare gli antichi messaggi alla nostra situazione e alla sensibilità di oggi.

Accanto alla lettura individuale, confido in una lettura comunitaria parrocchiale, con connessi

passaggi di riflessione, condivisione e comunicazione, sullo stile del progetto pastorale diocesano “Mosaico

di pietre vive”.

Tre sono state le attenzioni prioritarie nel corso del nostro dialogo:

1.

Primato della Parola di Dio.

Da essa dobbiamo lasciarci guidare. Essa ci fornisce le misure e i criteri con i quali confrontare la

nostra vita. In essa il Signore parla e agisce, ci tocca e ci sana.

2.

Sviluppo della capacità personale di ascolto e di riflessione.

La Chiesa è prima di tutto composta di persone, nessuna delle quali semplicemente funzionale

all’insieme, ma direttamente e frontalmente interpellata e chiamata dal Signore Gesù Cristo.

3

. Ricaduta ecclesiale delle sollecitazioni ricevute.

La comunità cristiana è lo spazio in cui le acquisizioni dei simboli diventano dono per tutti e

trovano, al tempo stesso, il loro più autentico arricchimento e inveramento.

La Lettera Pastorale ha senso solo se riesce ad innescare circuiti virtuosi che, partendo dalla

Rivelazione, aiutano la crescita delle persone riconducendole, cariche di stimoli e di domande, nell’alveo

della grande famiglia della Chiesa, in particolare della Parrocchia.

Saranno necessari tempi molto lunghi per conseguire questi obiettivi, oltre alla fiduciosa e leale

collaborazione da parte di tutti.

Oso chiedere questo dono allo Spirito del Padre e del Figlio per i Sacerdoti e i fedeli della diocesi di

Civita Castellana.

Solo Lui ci può aiutare a divenire Chiesa viva e feconda, pellegrina in questo territorio, purificata e

nutrita dalla Verità del Vangelo.

Buona Pasqua e buon lavoro a tutti nel segno della benedizione che ci viene dal Signore Crocifisso e

Risorto!



Romano Rossi

Vescovo di Civita Castellana

 

Powered by Joomla!. Technical Consulting : Ristech - The Open Way.