Archivio Storico Diocesano


I
naugurato il 19 Ottobre 2002 dal Vescovo S. E. Mons Divo Zadi il nuovo Archivio Storico Diocesano ha sede nel palazzo episcopale di Nepi, restaurato di recente con il contributo della Conferenza Episcopale Italiana.


Diecimila faldoni sistemati ordinatamente in scaffali chiamati a custodire le "carte" di sette secoli di storia. La mole del nuovo archivio storico di Civita Castellana è impressionante. In dodici stanze si trovano atti registri e carteggi che raccontano le vicende politiche e pastorali di cinque diocesi storiche accorpate dal 1986 a quella di Civita Castellana. Si tratta di Nepi, Sutri, Orte e Gallese che con la Chiesa di Civita Castellana sono state, in quella fetta di Lazio chiamata Tuscia, crocevia di tante vicende che hanno segnato lo Stato Pontificio. Proprio come testimoniano i tesori ora fruibili da chiunque.

 

 

L'Archivio, sotto la direzione delle storico Claudio Canonici, archivista della Diocesi, è aperto al pubblico. Qui pergamene ingiallite e registri rilegati a mano svelano nomi di Dinastie come i Borgia, i Bracci gli Orsini e anche quelli di gente umile: contadini, pastori artigiani e l'opera di Vescovi come Antonio Michele Ghislieri che diventerà Papa col nome di Pio V e permettono di ricostruire le loro vicende in un periodo compreso tra il 1300 e il 1950.

 

archivio storico 

ORARI AL PUBBLICO

Lunedì 8.30 - 12.30
Mercoledì 8.30 - 12.30
Venerdì 8.20 - 14.00

Powered by Joomla!. Technical Consulting : Ristech - The Open Way.